Azienda Agricola

Il Frantoio dei Colli Toscani, una realtà consolidata sul territorio regionale

L’Olio del Frantoio dei Colli Toscani ha ottenuto grandi riconoscimenti regionali per la sua qualità ed indiscussa rappresentatività della più tradizionale ed innovativa concezione di produzione. Nella Guida degli Oli Toscani promossa dalla Regione Toscana è spesso risultato sul podio e citato con menzione d’onore e due olive nella Guida Slow Food.

Dietro ad ogni cibo c’è l’amore per questa terra, la ricerca del gusto e la passione di chi ha saputo selezionare solo qualità.

Anna Maria Barberini è l’artefice di tutto questo.

Anna Maria vuoi raccontarci in breve la storia del Frantoio?

Certo. Ho iniziato con la voglia e stimolo di far nascere e germogliare dalla terra le materie prima che, trasformate, potessero dare al consumatore i gusti della tradizione. Jonni Guarguaglini, il figlio, ha deciso di dedicarsi all’Azienda di famiglia aggiornando la tradizione e scoprendo abbinamenti e gusti inesplorati. Un giorno tutti dovranno conoscere i nostri cibi.

Il Frantoio dei Colli Toscani è da sempre a Volterra. Un legame profondo con il territorio che ormai dura da oltre 20 anni. Nell’ottobre 1994 il Frantoio iniziò a produrre olio extra vergine di oliva. Era il 1996 quando nacque il Consorzio dell’Olio Toscano e il Frantoio aderì per primo credendo nel progetto di far conoscere in tutto il mondo l’inconfondibile olio extra vergine di oliva Toscano. Grazie alla continua ricerca di qualità e garanzie per il consumatore, il Frantoio ha saputo innovarsi mantenendo inalterata la tradizione. Il 2005 è un anno chiave, il Frantoio dei Colli Toscani decise di investire nelle più nuove tecnologie per produrre sempre più qualità. La nostra missione è cercare e far conoscere cibi e tradizioni creati con amore e passione. Ad oggi il Frantoio dei Colli Toscani rappresenta una realtà consolidata sul territorio regionale, conosciuto oltre continente per la ricercatezza ed intransigenza dei suoi metodi di produzione e la qualità superba degli extravergini ai quali conferisce il nome.

Parliamo delle cultivar, quali sono le principali? che caratteristiche hanno?

Tra le cultivar più importanti che si trovano nella nostra Regione Toscana sono Frantoio, Leccino, Ogliarola Seggianese, Pendolino, Coreggiolo, Maremmano, Melaiolo, Pesciatino, Piangente, Pitursello, Punteriolo, Scarlinese. Le più frequenti e con una produzione interessante sono Frantoio, Leccino e, seppur in forma minore, Ogliarola Seggianese. L’olio extravergine di oliva Toscano, si caratterizza per il suo Fruttato, per questo apprezzato in modo quasi universale anche per i palati più esigenti e delicati. Molto spesso il nostro olio è un mix di varie varietà di olive che vengono frante simultaneamente. Oggi sempre più in uso c’è l’idea del monocultivar per ritrovare la particolarità di ogni tipologia di olivo come la forza per il cultivar Frantoio o l’eleganza per il cultivar Leccino.

Quali sono le caratteristiche principali dell’olio prodotto dal vostro frantoio? Con quali cibi si sposa bene?

Anna Maria Barberini, proprietaria e patron del Frantoio, seleziona personalmente ogni lotto di produzione, controllandone la corretta conservazione. Negli ultimi anni tutti gli investimenti sono andati per rendere il Frantoio competitivo con le più attuali e tecnologiche concezioni di produzione. Per questo motivo è stata introdotta la tecnologia del sottovuoto per la conservazione e produzione dell’olio, e molta attenzione è stata posta alla prima fase, quella del lavaggio delle olive, consapevoli che un buon olio inalterato, spesso passa proprio dall’aver tolto dalla buccia dell’oliva tutti i fattori esterni presenti nell’aria. Le selezioni prodotte dal Frantoio dei Colli Toscani si possono suddividere in Fruttato leggero (adatto per condimenti di pesce, carni bianche e verdure al vapore), Fruttato medio (adatto per condimenti di cruditè, verdure fresche, pasta e pane), Fruttato intenso (adatto per il condimento di carni rosse, griglia, formaggi).

Quali sono le fasi che caratterizzano la vostra produzione?

Le olive, portate al frantoio dai contadini, opportunamente selezionate e controllate, vengono ripulite. Successivamente le olive vengono frante in un mulino a martelli detto “frangitore” e trasformate in pasta oleosa pronta per essere gramolata (ovvero rimescolata lentamente a una temperatura di 20-25° C). Il processo di “gramolazione” dura 15-20 minuti ed è la fase più delicata di tutta la lavorazione. Dopo la gramolazione, la pasta di oliva viene centrifugata dal “decanter”, che separa l’olio e l’acqua di vegetazione dalla parte solida: polpa + nocciolo (la sansa vergine di oliva). Garantendo igienicità e assenza di difetti (propri di una centrifugazione senza aggiunta di acqua), l’olio prodotto dal Frantoio dei Colli Toscani proviene da estrazione a freddo. L’olio ottenuto è conservato in cisterne d’acciaio inox. Durante i successivi cinque mesi dalla spremitura, l’olio lascia sedimentare naturalmente sul fondo della cisterna le mucillagini della buccia d’oliva che sono in sospensione e, dopo un opportuno travaso, acquista il classico colore giallo-oro brillante. Per mantenere il più rispettoso aspetto naturale dell’olio, il nostro Frantoio non adotta nessun filtraggio.